Ars Illuminandi s.r.l.     

Direzione Generale     
Via Campo di Marte, 4/M6     
06124 - Perugia, Italy     

Tel. (+39) 075 5001468     
Fax. (+39) 075 7823223     
info@arsilluminandi.com    
              

vaticane     lol

 

medici     illuminaider

È molto complessa, persino curiosa, la storia che ha permesso agli scritti ed ai disegni di Leonardo di giungere sino a noi. 
Alla morte del maestro, avvenuta ad Amboise (Francia), il 2 Maggio del 1519, per sua espressa volontà, l’intera biblioteca va in eredità all’”amico” ed allievo Francesco Melzi.
La totalità dei fogli sparsi, perché così dobbiamo immaginare la forma nella quale l’intero corpus leonardesco arriva a Melzi, raggiunge l’Italia e precisamente Vaprio d’Adda, la residenza della famiglia Melzi .

Nell’arco temporale di una generazione, ciò che non viene disperso per fini commerciali, perviene allo scultore Pompeo Leoni, che per primo li rilega in una “collezione” composta da 18 volumi di grande formato, per questo definiti atlantici. 

 

Lo scultore, in questa opera di raccolta, non segue un ordine preciso, se non quello del suo gusto estetico; i singoli volumi hanno eleganti copertine in pelle bordeaux ,con cornici floreali in oro zecchino. Curiosamente il frontespizio degli stessi recita testualmente:

“ disegni di machine et delle arti secreti et altre cose di Leonardo da Vinci raccolti da Pompeo Leoni”.

È proprio in quei “secreti” che lo scultore desidera comunicarci l’idea che egli stesso non comprendeva la scrittura di Leonardo. Alla morte di Pompeo Leoni “il codice atlantico” viene acquisito dal conte Arconati che alla fine della sua vita lo dona alla più importante biblioteca di Milano: la Ambrosiana. È da ciò che deriva la denominazione con cui essi saranno successivamente conosciuti nel mondo: la collezione ambrosiana.

Alla fine della guerra napoleonica in Italia, il 25 novembre 1796, la cassa di legno contenente l’intera collezione di Leonardo arriva alla biblioteca nazionale di Parigi, come bottino di guerra.
Solo 12 di quei volumi ritornerà in Italia, dopo il primo vagito della nascita della nostra unità, per interessamento dello stesso governo. Da allora i 6 volumi dei codici rimasti a Parigi verranno indicati come “ La collezione di Francia”, mentre quelli ritornati all’Ambrosiana come “ Il codice Atlantico; pur rappresentando entrambi l’intero corpus della stessa opera.

È solo nel 1894 che, a causa del notevole interesse di molte biblioteche mondiali nei confronti della genialità di Leonardo, il re d’Italia autorizza la casa editrice Hoepli di Milano, a dare alle stampe il solo codice atlantico, nell’edizione voluta da Pompeo Leoni; occorreranno ben 14 anni per dare alla luce l’importante opera, con edizione curata dalla reale Accademia dei Lincei.

Un secolo dopo, negli anni 70 del novecento, la casa editrice Giunti di Firenze ridà alle stampe una edizione facsimilare del codice Atlantico tirato in 998 esemplari numerati, con doppio volume di trascrizione che ne permette la lettura del testo leonardesco.

La storia ha deciso, che dopo 5 secoli dalla morte del genio italiano, è ARS Illuminandi, la prima casa editrice a realizzare il codice atlantico e quello di Francia insieme, nella versione con “coperta coeva” ovvero quella voluta da Pompeo Leoni; in una tiratura non commerciale, bensì istituzionale, di soli 99 esemplari per il mondo, di cui solo 22 destinati alla nostra Italia.

È come voler idealmente riunire ciò che il destino ha diviso.

La nostra edizione, titolata come Ambrosiana, dal nome della biblioteca che la custodi sino al ratto di Napoleone, contiene al proprio interno una “chiave di lettura” che permette di tradurre immediatamente lo scritto “secreto” di Leonardo, soluzione utile quanto comoda.
Inutile evidenziare quanto difficile sia stato, per i nostri tecnici e artigiani, riuscire a ricostruire prima e realizzare poi i dettagli dei disegni delle coperte, con lo stesso motivo floreale e la stessa pelle in concia vegetale in uso all’epoca di Pompeo Leoni.

Storica, così è già stata definita questa nostra operazione culturale.
Per noi di ARS Illuminandi, editare la Collectio Maior significherà aggiungere il nostro nome alla storia insieme alle due grandi case editrici, citate prima, che ci hanno preceduti nel meraviglioso cammino di Leonardo.
Insieme a noi passeranno alla storia, scrivendola insieme, i fortunati bibliofili che riusciranno a prenotare uno degli esemplari destinati al nostro paese.

Dettagli 

  • Codice Atlantico in dodici volumi con 1751 disegni raccolti in 1119 fogli
  • Codici di Francia in sei volumi con oltre 400 tavole
  • Tiratura limitata a 99 copie per il mondo
  • Volumi di grande formato cm 35x50
  • Riproduzione fedele degli originali attraverso l’utilizzo delle più avanzate tecniche di riproduzione
  • Trascrizione dei testi a fronte
  • Stampa su carta garantita inalterabile nel tempo realizzata appositamente dalle Cartiere Fedrigoni
  • Finitura in pelle di vitello trattata a mano con impressioni in oro zecchino
  • Rilegatura realizzata rigorosamente con procedure manuali
  • Personalizzazione dell’opera con targa in argento numerata e dedicata

Chiamaci

(+39) 075 5001468
Fax (+39) 075 7823223

Vieni a farci visita!

Via Campo di Marte, 4/M6
06124 Perugia, Italy

Questo sito internet utilizza i cookie per offrirti una migliore esperienza digitale su questo sito.
Procedendo con la navigazione, ci autorizzi a memorizzare e ad accedere ai cookie sul tuo dispositivo.