Ars Illuminandi s.r.l.     

Direzione Generale     
Via Campo di Marte, 4/M6     
06124 - Perugia, Italy     

Tel. (+39) 075 5001468     
Fax. (+39) 075 7823223     
info@arsilluminandi.com    
              

vaticane     lol

 

medici     illuminaider

Armando Riva

Nato a San Floriano, Milano, nel 1947, dal ‘65 Armando Riva opera nel campo delle arti visive sia come pittore sia come scultore.
Nel 1978, dopo aver esposto tra Milano e Venezia in numerose personali, si è dedicato alla fotografia per poi passare al cinema nell’80.
Alcune delle sue personali sono state ospitate alla Galleria Fondazione Europa di Milano e alla Galleria Rialto di Venezia (nel 1971), nel ‘74 alla Galleria la Leonessa di Brescia,
nel ‘75 al Centro d’Arte internazionale di Milano e al Palazzo delle Prigioni ancora a Venezia.
Nel ‘93 ha esposto a Rodengo Saiano nel chiostro della abbazia Olivetana, l’anno seguente al Literaturage di Moenchenglandbach, dov’è stato ospitato anche nel 1995, nel 1997 ha tenuto un’esposizione all’Albereta di Gualtiero Marchesi dov’è tornato nel ‘99. Cavallo vincente, sua imponente opera in bronzo raffigurante un cavallo in corsa, è stata presentata all’ippodromo di S.Siro a Milano.
Dall’inizio del suo lavoro, Armando Riva ha attraversato numerose correnti artistiche utilizzando diversi linguaggi d’espressione.
Dopo aver dipinto tele di gusto classico all’inizio della carriera, è stato coinvolto dall’espressionismo, che ancora lo appassiona, poi s’è ispirato al lavoro di De Chirico e Sironi, all’informale di Burri e Fontana, per finire con le correnti concettuali degli Anni 70 che lo hanno portato a proporre ambienti-installazioni in acciaio inox.
Verso la metà degli Anni 70 la sua scultura si è fatta più sofferta anche con l’uso di materiali di diversa natura assemblati tra loro come legno, plexiglas, vetroresina e bronzo.
Questo ha permesso alla sua opera di acquisire nuove forme, nuove atmosfere, nuovi significati.
Dal 1978, per Riva è iniziata l’avventura fotografica che l’ha poi portato a occuparsi anche di cinema. Questa esperienza ha influenzato profondamente anche la sua scultura, dando più spazio, nelle composizioni, alla teatralità e al movimento degli assemblaggi con l’impiego di saldature, fresature, limature. Le sue opere sono così divenute oggetti surreali, quasi mossi da una lotta tra energia e materia: i bronzi, ottenuti con la tecnica della cera persa, vengono spesso accostati a pezzi di terracotta, smaltata con colori che paiono trasudare dalla superficie così come le patine ossidate dei suoi cavalli da corsa, che esprimono una grossa carica cinetica esplosiva.
L’ultimo lavoro, presentato in fonderia nei pressi di Milano è Air Bag, assemblaggio di bronzo raffigurante una macchina surreale guidata da una figura umana, che pare lanciata a grande velocità.
E’, secondo Riva, l’mmagine di questa società che corre in maniera folle, apparentemente senza un traguardo preciso, ma sicuramente verso uno schianto.

{book}{page}Ars Illuminandi Riva pag1

Ars Illuminandi Riva pag2
Ars Illuminandi Riva pag3
Ars Illuminandi Riva pag4
Ars Illuminandi Riva pag5
Ars Illuminandi Riva pag6

Chiamaci

(+39) 075 5001468
Fax (+39) 075 7823223

Vieni a farci visita!

Via Campo di Marte, 4/M6
06124 Perugia, Italy

Questo sito internet utilizza i cookie per offrirti una migliore esperienza digitale su questo sito.
Procedendo con la navigazione, ci autorizzi a memorizzare e ad accedere ai cookie sul tuo dispositivo.